JVC HA-FX3X: Recensione, Prezzo e Specifiche

  • Materiali
  • Ergonomia
  • Specifiche tecniche
  • Qualità del suono

Riassunto

I JVC HA-FX3X ci sono piaciuti. Molto belli da vedere, danno subito l'impressione di essere un prodotto di qualità, cosa assolutamente corrispondente al vero. Dimentichiamoci la plastica con cui sono realizzati la maggior parte degli auricolari di questa fascia di prezzo, ma non solo. L'alluminio e la ricercatezza della capsula colpiscono immediatamente e fanno una buonissima impressione fin da subito. Il suono è di ottima qualità, senza squilibri e con una notevole dinamica. Si sente la mancanza di un controllo per il volume, e ancora di più di un microfono, ma sarebbe stato eccessivo aspettarsi più di quanto questi auricolari JVC HA-FX3X offrono. Non dimentichiamoci che stiamo parlando di cuffiette che costano circa 20 euro, un prezzo più che giustificato per un prodotto meno acclamato di tanti altri sul mercato, ma certamente con la sua ragione di esistere.

3.0

Auricolari In-Ear JVC HA-FX3X Costo Prezzo Recensione Specifiche Tecniche

Scheda Tecnica

Risposta in frequenza: 5-23,000Hz
Impedenza: 16ohms
Sensibilità: 104dB/1mW
Massima potenza in input: 200mW(IEC)

  • Design molto bello e ricercato
  • Interamente realizzati in alluminio
  • Aspetto robusto e di qualità
  • Inserti ruotabili
  • Custodia rigida
  • Raccoglifilo
  • Isolamento acustico
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo

  • Assenza del microfono
  • Nessun controllo per il volume


Recensione Completa

Gli auricolari JVC HA-FX3X sono un prodotto di qualità superiore rispetto alla media dei loro antagonisti sul mercato, cosa già chiara a prima vista, a partire dalla piccola custodia rigida per riporle quando non utilizzate o per un trasporto comodo e sicuro. Il prezzo d’acquisto è di poco superiore ai 20 euro.

Design & Comfort

Appena tirati fuori dalla loro confezione, gli auricolari  JVC HA-FX3X colpiscono subito per il design curato e molto sofisticato. La capsula è costituita da più componenti assemblati con una sezione centrale traforata, molto bella e scenografica.

Sulla parte posteriore troviamo un piccolo ponticello, con la sigla XX in evidenza, mentre gli inserti per i gommini, neri come il resto della capsula, sono ruotabili e aiutano a trovare la posizione e l’inserimento migliore nel condotto uditivo. I gommini non sono realizzati nel solito silicone sottilissimo, ma in un materiale dotato di maggiore consistenza e, quindi, più efficiente sia nella presa all’interno dell’orecchio che nell’isolamento acustico, effettivamente di ottimo livello.

Una volta trovato il gommino della dimensione più giusta per noi, gli auricolari JVC HA-FX3X mostreranno delle ottime doti di ergonomia, anche perché parliamo di un prodotto leggerissimo, che non dà nessun fastidio anche dopo una sessione di ascolto prolungata.

Il materiale prevalentemente utilizzato per la costruzione è l’alluminio, quindi l’aspetto di questi auricolari è quello di un prodotto molto ben realizzato e robusto. Il cavo ha una sezione moderatamente spessa e non dà quella sensazione tipica di fragilità che, invece, viene trasmessa dal cavo di altri auricolari della stessa fascia di prezzo. Non è rivestito in tessuto, ma non possiamo volere tutto, del resto il prezzo è solo di poco superiore a 20 euro e già la qualità costruttiva giustifica da sola l’esborso richiesto.

È presente anche un’utilissima scatoletta raccoglifilo, che in tante situazioni si dimostra veramente una bella idea, così come è molto carina la piccola custodia rigida. Manca purtroppo il microfono incorporato, che avrebbe esteso il campo d’applicazione di questi auricolari.

Qualità del suono

Il driver da 10mm e la risposta in frequenza da 5 a 23.000 Hz fanno capire che ci troviamo di fronte ad un prodotto che vuol dire la sua dal punto di vista audio e così è. I JVC HA-FX3X suonano bene e garantiscono un ottimo bilanciamento delle frequenze, con i bassi che svolgono il loro ruolo ma senza eccedere.

A qualcuno il suono prodotto da questi auricolari JVC potrà sembrare poco presente proprio sulle frequenze basse, ma in effetti una mancata strabordanza dei bassi è all’origine di un buon impasto del suono che alla fine dei conti si dimostra di ottimo livello, considerando che stiamo comunque parlando di una tipologia di prodotti con dei limiti strutturali importanti nella generazione del suono che vanno considerati.

Ottima la dinamica, così come la spinta sonora e il volume. Nell’insieme buona anche la resistenza alla distorsione. Aumentando sensibilmente il livello del segnale non si registrano né distorsioni né tendenza alla confusione delle frequenze come invece avviene in altri prodotti di prezzo equivalente.

Un’altra mancanza che un po’ si sente è quella di un controllo per il volume direttamente sul cavo, presente su auricolari anche più economici degli JVC HA-FX3X. Comunque nell’insieme la qualità del suono prodotta da questi auricolari la possiamo considerare di ottimo livello e superiore alla maggior parte degli antagonisti sul mercato in questa fascia di prezzo.

Video Recensione


Leggi la nostra Disclaimer sui Prezzi.

Conosci questo modello? Le consiglieresti?